“Porretta belongs on every serious blues and soul festival-goer's bucket list, a confluence of positive forces to be honored and treasured.”
Dick Shurman, Paul Harris Living Blues 2017
DIRETTORE ARTISTICO Graziano Uliani

Instagram

Seguici

Manuel Giacometti

P1005250
The-Memphis-Horns-di-Manuel-Giacometti-Art

Murale #3 The Memphis Horns

Wayne Jackson, (1941 – 2016) tromba e Andrew Love, (1941 – 2012) sax tenore hanno costituiscono la sezione fiati più titolata della storia del Soul e non solo. Otis Redding, Sam & Dave, Rufus Thomas, Aretha Franklin, Doobie Brothers, U2, Peter Gabriel, Sting, Al Green, Rod Steward, Joe Cocker, Otis Clay, Ann Peebles, Joe Tex, Elvis Presley e Zucchero hanno qualcosa in comune. I fiati dei Memphis Horns. Assidui frequentatori di Porretta dal Febbraio 1987 hanno tenuto a battesimo la prima edizione nel 1988 per creare un legame affettivo e indissolubile con il Porretta Soul Festival. Nel 2012 sono stati insigniti del Grammy alla carriera.

Murale #7 Isaac Hayes

Il suo nome è legato soprattutto al tema di Shaft (Theme From Shaft), brano che lo ha reso universalmente celebre e per il quale ha vinto l’Oscar nel 1972 per la miglior canzone originale. È stato uno degli artisti e produttori più importanti della Stax Records scrivendo assieme a David Porter autentici standard come Soul Men, I Thank You o Hold On I’m Coming. Come session man lo troviamo in tantissime produzioni di Otis Redding, Eddie Floyd, Rufus e Carla Thomas, Mable John e Soul Children. Ospite al Porretta Soul Festival 1997 e 2005. Sua era la voce di Chef della serie South Park.

ARTISTA

Manuel Giacometti