DON BRYANT & THE BO-KEYS

L’edizione 2019 del Porretta Soul Festival , la trentaduesima, lascia ampio spazio alle sonorità dell’old school soul e del cosiddetto Memphis Sound, con il concerto di Don Bryant e The Bo-Keys, previsto per giovedì 18 luglio a Porretta Terme. Ci sarà però una sorpresa, perchè dopo il debutto del 2017, tornerà a Porretta Scott Sharrard, già chitarrista e direttore musicale della Gregg Allman Band. Scott si esibirà in un set con i Bo-Keys con i quali ha realizzato il suo ultimo album tra Memphis e Muscle Shoals.  Musicista, interprete, songwriter: Don Bryant è considerato uno dei nomi storici della musica soul e rhythm & blues , apprezzato sia negli Stati Uniti che in Italia per i suoi numerosi successi.

Don Bryant nasce a Memphis nel 1942 e, a soli cinque anni, scopre la sua innata passione per la musica, cominciando a cantare nel coro della chiesa.

Bo-Keys porreta
Soul-Food-Rufus-Thomas-Cafe-people-ph.-Nigel-e1433
Soul-Food-street-food-ph.-Nigel-e1433511889968

La sua è una famiglia di artisti, ed infatti, ben presto, Byant prende parte del gruppo musicale del padre, per poi fondare una band gospel, durante gli anni delle scuole superiori. Il talento di Don Bryant viene presto allo scoperto, ed infatti, ancora giovanissimo, prende parte allo show WLOK di Dick ‘Cane’ Cole, insieme al suo quartetto. Di pari passo alla sua carriera di interprete, Bryant si dedica anche alla scrittura di brani per conto di altri musicisti e cantanti: uno dei suoi maggiori successi è I Got To Know, interpretato da The 5 Royales, che diventa una vera e propria hit. Nel corso della sua lunga (e prolifica) carriera,

Otis Clay & The Bo-Keys 2 Porretta 2012

Don Bryant ha dato vita ad oltre 150 canzoni, spesso in collaborazione con l’amico musicista Wille Mitchell o con la moglie, l’allora giovanissima Ann Peebles: da questo sodalizio personale ed artistico, nasce il celebre brano I Can’t Stand The Rain, da lei interpretato nel 1973. Di recente, dopo decenni dedicati soltanto alla produzione discografica, Don Bryant è tornato a calcare le scene, come frontman della band The Bo-Keys, con la quale ripropone i suoi vecchi successi, accostandoli a nuovi brani che riportano alla mente le atmosfere più classiche. La serata di giovedì 18 luglio 2019 al Porretta Soul Festival verrà aperta proprio da Don Bryant e The Bo-Keys: un’esibizione che si iscrive tra i concerti di musica soul più attesi della stagione e che vedrà protatonista il sound caldo e graffiante della Scuola di Memphis. Durante la serata, si esibiranno anche Scott Sharrard, già musical director della Gregg Allman Band, definito dal Billboard uno dei migliori chitarristi degli States. E ancora le australiane Sweethearts e Pee Wee Ellis con i Re:Funk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

cancella il moduloSottometti